Premium Collection

“Siediti su una duna di sabbia, all’ombra di un ginepro.   
Chiudi gli occhi e ascolta la musica del mare…”

Dai ginepri che si ergono sulle dune sabbiose del tacco del Belpaese, il Salento, nasce un Gin capace di raggiungere vette d’eccellenza assoluta, distillato da un alambicco tradizionale in rame. L‘ azienda Amaro Salento, dopo aver creato l’ omonimo amaro, puntando su 45 botaniche tra erbe, radici, fiori, semi, rizomi, scorze e cortecce, incassando tre premi al World Liqueur Awards di Londra come Migliore liquore alle erbe del mondo, intende conquistare i mercati e la critica specializzata con il suo particolare Gin ottenuto  in piccoli lotti.

Origini
Nell’ estate 2018 presso il B&B Umberto I della famiglia Mazzotta, fondatrice e titolare dell’ opificio omonimo Amaro Salento, fu ospitata una coppia di coniugi pensionati inglesi in vacanza. Si scopre che lui, Mr. White (la vera identità non è concessa rivelare), è stato per oltre cinquant’ anni un mastro distillatore di Gin in alcune distillerie britanniche. Questi, dopo aver visitato il laboratorio di Amaro Salento e averne apprezzato la bontà dei prodotti artigianali, suggerisce a Realino e Francesco Mazzotta di pensare ad una produzione di Gin, invitandoli presso la sua dimora in Inghilterra per apprendere la tecnica e i segreti della vera distillazione inglese.

L’idea si concretizza subito e il connubio con la Gran Bretagna diventa molto forte e concreto. La famiglia Mazzotta si reca spesso presso la piccola distilleria di campagna dove tutt’ ora Mr White trascorre serenamente alcune ore della giornata, aiutando alcuni amici nella produzione artigianale di Gin e Whisky. La molla che convince la famiglia Mazzotta (esperti erboristi) ad acquistare un alambicco in rame per la distillazione del Gin è la consapevolezza che l’Italia sia la fonte primaria delle materie prime del Gin nel mondo. In tanti sono al corrente che i Paesi d’Oltremanica sono tra i maggiori produttori mondiali di Gin ma in pochi sanno che l’Italia è il maggior fornitore della materia prima costituita soprattutto dalle bacche del Ginepro comune (juniperus communis) provenienti dal centro Italia.

Nel Salento, oltretutto, cresce sulla duna sabbiosa una rara specie di Ginepro che è il cosiddetto Ginepro coccolone, una sottospecie del Ginepro rosso (juniperus oxycedrus) che utilizzato in determinate quantità e unite alle bacche del juniperus ommunis caratterizzano inequivocabilmente il Gin salentino, con la miscelazione di altre botaniche tipiche dei paesi del bacino del mediterraneo.
La Premium Collection è caratterizzata dal TARANTOLA GIN, dal DUNA GIN nelle versioni Dry, Premium e Cherry e dalla SUD EST VODKA.

https://www.facebook.com/dunagindistillery/?modal=admin_todo_tour 

 

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accetta e continua la navigazione sul sito!

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, questo può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Decline all Services
Accept all Services